spanner Ricerca prodotto
chevron-down

BLOG

L'intervista racing NGK : George Richardson - la mia vita in pista e perché sogno Le Mans

NGK SPARK PLUG supporta squadre e piloti di sport motoristici in pista, fuori strada e su acqua. Senza la passione degli entusiasti della ‘famiglia’ degli sport motoristici, i veicoli e i motori non avrebbero avuto lo sviluppo rapido che hanno avuto negli ultimi decenni. Ecco cosa ci ha detto il giovane pilota britannico di gare di resistenza con auto sportive e ambasciatore del marchio NGK George Richardson su come si è innamorato delle gare motoristiche, la gente che lo ha sostenuto e il suo amore per Le Mans.

A George Richardson non manca certamente un buon sense of humour. “Certo – Sono inglese!” sorride, quando gli viene posta la domanda: “Ti piace guidare con l'umidità?” Con i suoi capelli rossicci, le lentiggini e una corporatura magra ma atletica, il pilota automobilistico GT e ambasciatore del marchio NGK SPARK PLUG (con cui ha firmato recentemente un altro contratto annuale) dimostra meno di 26 anni. Incontriamo George in pista. Sta eseguendo una sessione di prova McLaren GT4 nella città olandese di Zandvoort. Il ruggito smorzato potrebbe essere quello del motore di uno dei più eccitanti veicoli GT, ma l'intervista di oggi ha più a che fare con George come persona. ‘G dot’, com'è soprannominato, ha sacrificato la sua pausa pranzo per incontrarci. Il tempo in pista è prezioso, e George non vuole fare aspettare i suoi colleghi. “Come pilota, faccio parte di una squadra nella quale abbiamo tutti fiducia totale in tutti,” dice Richardson. “Senza questo atteggiamento di condivisione, questo ‘spirito di gruppo’, non è possibile superare nessuna gara. Il mio gruppo di condivisione include la meccanica sul campo, il manager che ho da diverso tempo, mio padre, che mi ha iniziato alle gare, e ovviamente i partner che investono nella mia carriera.” Aggiunge: “È molto importante essere supportati dalle persone giuste, e tra queste ci sono gli sponsor come NGK. In passato ho perso delle gare perché dei componenti hanno subito dei guasti. È essenziale poter avere fiducia totale nei componenti fondamentali del motore come le candele di accensione.” George dice di essere sempre stato appassionato di gare motoristiche. La scintilla è stata accesa da suo padre, che gli ha regalato una mini moto da cross per il suo sesto compleanno. Il piccolo George ha quindi imparato presto a spingersi oltre i limiti in uno sport pericoloso. “Poi, i miei genitori mi hanno messo di fronte a una scelta: se volevo continuare a gareggiare negli sport motoristici, dovevo passare dalle due ruote alle quattro ruote per ridurre il rischio di procurarmi delle ferite. Così ho scoperto che i kart mi davano gli stessi brividi delle moto da cross.” Ma per il giovanissimo scavezzacollo all'inizio è stato difficile stare tranquillo. “Come industria, spendiamo milioni nello sviluppo di macchine da corsa, ma l'elemento più variabile è il pilota. Forza psicologica e resistenza allo stress sono le caratteristiche più importanti di un buon pilota. È più facile allenare il corpo e i riflessi che il cervello. Quando raggiungi il primo angolo - con 30 o 40 veicoli, tutti guidati da piloti ambiziosi esattamente come te - a fare la differenza è la tua forza psicologica. Ecco perché l'allenamento più importante al di fuori del circuito è quello psicologico.” Da quando lo ha ben chiaro in mente, George ha ottenuto diversi risultati, come la terza posizione nella Porsche Carrera Cup Pro-am 2 a soli 19 anni, la soddisfazione di essere il pilota britannico più giovane a salire sul podio nella Indianapolis Brickyard, il brivido di guidare una Ferrari 458 in due serie europee Le Mans per JMW, la vittoria del titolo pilota Master NGK 2016, la partecipazione al campionato di resistenza VLN e il secondo posto nella prima classe in occasione della Dubai 24 hours Cup. Ma il suo più grande sogno è vincere la 24 Ore di Le Mans. “Le Mans è il mio più alto obiettivo professionale,” conferma Richardson. “Anche se non vi parteciperò quest'anno, è nella mia wish list. L'ho proprio puntata!” “A un certo livello professionale, la passione per lo sport viene meno?” - gli chiediamo. Ride: “Come pilota automobilistico, la sfida non consiste nell'affrontare la mancanza di passione, ma gestire l'eccesso di passione. Non so perdere, e quando perdo non riesco a pensare ad altro. Forse è così anche per la maggior parte dei miei colleghi.” Parlando della partnership con lo specialista dei sensori e dell'accensione, conferma: “Negli sport motoristici, se il motore non funziona correttamente, puoi fare tutto il possibile, ma non hai chance. NGK SPARK PLUG fornisce veicoli da sport motoristici da decenni - moto, kart, veicoli GT, Formula 1, e imbarcazioni a motore. Mi dà molta fiducia.” Il manager della squadra sembra nervoso. Richardson controlla l'orario. “Beninteso, la tecnologia più avanzata è inutile se il pilota non è puntuale!" sorride, con il tipico British humour. www.georgerichardson.com

Instagram: George.richardson.28

Twitter: @grichardson28

Slashes Il nostro Blog